Comunicazioni

19 dicembre 2009

I finalisti del II° grande Torneo di Stù

Siamo alle battute finali del 2° Grande Torneo di Stù, antichissimo e curioso gioco di società praticato in diverse parti del mondo ma sopravvissuto con le regole originali solo a Montorio, in programma a Montorio al Vomano per tutto il mese di dicembre. Undici i finalisti che si contenderanno l’ambito trofeo nella finalissima del 26 dicembre: Fabrizio Veroni, Emidio Quaranta, Lina Micacchione, Francesca Di Luigi, Claudio Urbani, Alessandro D’Agostino, Valentina Di Stefano, Roberto Micacchioni, Agostino Nori, Luigi Pigliacelli e Graziano Di Luigi. La finalissima, alla quale accederà di diritto il vincitore della passata edizione Mario Di Felice, avrà inizio a partire dalle ore 12.30 con il ristoro “Banco mangio e stò!”. A seguire, alle ore 14.30, avrà inizio lo stù in piazza animato dai figuranti della “Battaglia di Montorio” e dai “Gnaff e Bumm Band”. In diretta simultanea si terrà la finalissima con la rappresentazione figurata in piazza Orsini, riscaldata dai fuochi e dal vin brulé degli Alpini, dalle caldarroste di Senarica e dalle braci del “Banco mangio e stò!”, in attesa del gran finale con la “Quadriglia di Chiarino” e l’assegnazione del trofeo. A seguire “A sTU’ per Tù”: sorprese, divertimenti e prelibatezze in piazza, che proseguiranno a oltranza nel Circo dello Stù in largo Tom Di Paolantonio.

Domenica 27 dicembre, sempre in piazza Orsini, in attesa del partitone dell’Accademia dello Stù, previsto per le ore 15.00, con contemporanea rappresentazione figurata in piazza, che incoronerà il vincitore dell’Accademia, si terrà un’anteprima de “La battaglia di Montorio”. La sfida ha inizio intorno alle  ore 9.00; alle ore 10.30 si terrà in sala civica il convegno “Il dialetto e lo stù” e alle ore 12.00 l’estrazione dei biglietti della lotteria dello stù. Dalle ore 12.30 ristoro con il “Banco mangio e stò!” e alle ore 14.30 il concerto bandistico città di Montorio aprirà il partitone. Al termine “Tutti matti per lo stù”: golosità e animazioni in piazza che culmineranno nel Circo dello Stù, con lo spettacolo del cabarettista “Marko Ferrari”.

Prosegue intanto la scuola di stù ogni mercoledì nella “Casa dello stù” dislocata nella sala civica di piazza Orsini, dove è possibile ammirare la mostra delle opere del Liceo Artistico di Teramo e del progetto “Il territorio dello Stù” a cura dell’ Istituto d’Arte “Grue” di Castelli e la mostra su “La storia dello stù”. E continua il concorso fotografico, curato da Paolo Di Giosia, che invita a fissare qualsiasi suggestione del dicembre montoriese.

Lascia un commento

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL